fbpx

PROGETTI PER LA SCUOLA SECONDARIA

Sign Up Today

Lezioni-concerto per Scuole Secondarie di II grado

In linea con quanto indicato dai programmi ministeriali e in particolare con quanto sollecitato dall’art. 24 del Decreto Legislativo 17 ottobre 2005, n. 226, che sollecita le scuole ad attivare laboratori musicali anche grazie al coinvolgimento di professionisti esterni, l’associazione culturale Solevoci offre pacchetti formativi di educazione musicale.

Dialogare con i cantanti, partecipare all’evento musicale cantando, battendo ritmi, danzando, realizzando un ostinato o un bordone, esprimere i propri pensieri sui brani ascoltati, verificando dal vivo le proprie ipotesi: questo è propriamente quello che succede durante le lezioni-concerto, occasioni appositamente pensate per permettere ai ragazzi di avvicinarsi alla musica in modo attivo e coinvolgente. La filosofia delle lezioni-concerto è infatti quella di coinvolgere i giovani spettatori nell’evento musicale perché, nell’interazione con i cantanti e con l’animatore, sperimentino concretamente il piacere di fare e ascoltare musica.

La formula è nota e sperimentata: un animatore guida l’ascolto, sollevando domande, raccogliendo opinioni e impressioni, proponendo giochi di interazione con i cantanti e gestendo le performance collettive. Lo scopo è quello di aiutare i ragazzi a comprendere i meccanismi del linguaggio musicale, stimolando la scoperta autonoma dei segreti e dei misteri dei brani ascoltati.

Finalità

La scelta di privilegiare la metodologia partecipativa inoltre, è stata guidata dalla considerazione del fatto che le scelte eccessivamente astratte ed elitarie di gran parte delle avanguardie musicali hanno allontanato dalla musica contemporanea la maggioranza del pubblico e reso indifferente un’altra grande parte, rompendo di fatto il circuito della comunicazione tra compositori e ascoltatori, e privando la creazione musicale di uno strumento importantissimo di confronto, controllo e orientamento. In una parola, si è indebolita enormemente la funzione sociale del compositore, la sua necessità all’interno di una vita musicale attiva. La musica che si scrive oggi ha senz’altro superato l’eccessiva confusione dei linguaggi e lo sperimentalismo fine a se stesso del secondo Novecento, ma la frattura con il pubblico è stata talmente forte che un suo riavvicinamento potrà avvenire solo se esso sarà guidato e aiutato con grande energia.

Al termine di ogni lezione-concerto verrà distribuito a ciascun partecipante il materiale utile a ripercorrere i momenti principali della lezione-concerto e ad approfondire il lavoro in classe.