fbpx

CORO POP

Vieni a fare una prova gratuita

I tempi cambiano e anche il modo di cantare in coro. L’Accademia Solevoci è al  passo con i più giovani con il CORO POP.

I laboratori musicali organizzati privilegiano una metodologia innovativa e fortemente sperimentale sviluppata dall’improbabile risposta a fantasiose domande come queste: “Se Monteverdi fosse in vita come arrangerebbe l’Infinito di Raf?” oppure “Se a J.S. Bach fosse stato commissionato l’arrangiamento di una canzone di Pino Daniele come ne avrebbe fatto la fuga?”.

In questo tipo di nuova sperimentazione musicale ogni canzone contemporanea diventa un singolare “madrigale” in cui l’arrangiamento in polifonia esalta il significato e il suono delle parole e, senza perdere l’incisività delle percussioni vocali e del basso vocale, a volte c’è addirittura spazio per una fuga a 5 parti o per alcune battute in totale stile contrappuntistico.

Questa ricerca nasce dall’idea di introdurre gli studenti alla polifonia a cappella senza attingere al repertorio classico ma utilizzando canzoni che loro conoscono e sono soliti cantare.

Un’attività che mira ad usare  la voce come strumento, coinvolgere i giovani in modo giocoso e innovativo. Applicando un nuovo approccio all’educazione musicale, questo coro lavorerà con stili diversi, navigando tra jazz e pop.

Gli studenti possono gustare le armonie e i ritmi della musica vocale,  lingue diverse, percussioni corporee e coreografie con nuovi metodi di apprendimento e in uno spazio in cui il lavoro di squadra è incoraggiato, il rispetto e, soprattutto, il desiderio di imparare.

Cantare in coro è un’esperienza ricca di vantaggi. Un ottimo modo per iniziare nel mondo della musica e instillare nei giovani i valori di sensibilità e creatività.

Impareremo la tecnica vocale e i principi base della musica attraverso il gioco, cantando.

Clicca per richiedere informazioni sul corso

Luogo: Teatro G. Santuccio – Via Sacco 10 Varese
Insegnanti: Francesca Sangalli, Francesco Pini

CORO  POP – adolescenti e giovani
N° 1 incontro settimanale da 1 ora e trenta minuti